Tolbiac

tolbiac

Tolbiac

Beppe Sebaste, Tolbiac. Baldini & Castoldi, Milano, 2002.

 

 

 

 

 

 

 

Hanno scritto sul libro

Il personaggio che racconta la storia è sulle tracce di un amico che si è improvvisamente dissolto come la polvere di un deserto. Detective dilettante, il narratore rivisita i luoghi cari all’amico e raccoglie le testimonianze di chi lo conosceva. In particolare, ripercorre il “Quaderno rosso” lasciato dallo scomparso: brogliaccio in cui si confondono vita, morte, sesso, illuminazioni, perdite, parole, amore, ritrovamenti, preghiere, risvegli. Il fatto che lo scomparso sia uno scrittore aumenta i giochi letterari, le storie, le ipotesi di cui il libro è disseminato.