Impunità, immunità – una modesta proposta

Qui di seguito un breve “corsivo” che meditavo da giorni, ma mi mordevo la lingua come Palomar per continuare a tacere. Ma visto che nessuno ci ha ancora pensato, l’ho scritto e dato all’Unità (uscirà domani o dopo). Per il resto, palme, mirti, vento, spiaggia, mare turchese pieno di sfumature di altri colori di cui…

Sangue e compassione (l’illusione tibetana)

Di solito non pubblico testi di altri in questo blog, ma l’articolo sul Tibet che c’era ieri su l’Unità di Ugo Leonzio (già impeccabile curatore del Libro tibetano dei morti per Einaudi, e autore di una bellissima introduzione), vorrei condividerlo. Si intitola: “Sangue e compassione, l’illusione tibetana”, e nel sottotitolo si chiede “perché i monaci…

“Ei fu”. Chi vuole uccidere il passato remoto

Un editore che stimo voleva sostituire i verbi al passato remoto del libro di uno scrittore col passato prossimo, nell’idea che sarebbe stato più fluido. Un amico poeta mi ha confessato che nelle sue poesie usa sempre il passato remoto, però l’imbarazza, e vorrebbe trovare un altra forma verbale. Nelle conversazioni (tranne che nel Sud)…

Etica della prosa (sulla responsabilità dello stile)

(Non è che mi piaccia scrivere così spesso sul blog, senza far decantare le parole come il caffè turco, pero capitano delle cose in questo periodo, che mi suscitano pensieri o interventi, anche solo ricettivi… Beh insomma, incollo di seguito un intervento frettoloso che ho scritto ieri (appare oggi su l’Unità) per supplire la mia…

Rewind

Un amico mi ha regalato per l’ultimo Natale un abbonamento al manifesto. A volte mi dimentico di prenderlo (ho portato i tagliandi a un’edicola vicino a casa), e spesso mi leggo parecchi numeri arretrati di fila. Comunque sia, sul manifesto di ieri (on line il giorno dopo, quindi funziona per questo post) c’è questo articolo…

Identità, stato in luogo, ecc. (ancora su Israele e poi basta)

Linko qui un articolo che parla anche di Israele, in realtà un breve intervento in forma di lettera, che uscì su l’Unità in aprile 2002. Rileggerlo mi rende evidente l’ingenuità che affiora qui e là, soprattutto alla luce degli accanimenti di questi ultimi anni, da ogni parte. E’ un intervento in cui provavo forse a…

Tentativo di precisazione sull’antisemitismo (a proposito dell’appello su Israele e la Fiera del Libro di Torino)

Avrei voluto essere meno pigro, e soprattutto meno oberato di impegni, per scrivere e argomentare la mia adesione a quell’appello stilato da Raul Montanari (che purtroppo non conosco), e il cui testo è evidentememente incompleto e ricco di omissioni, ma tant’è, lui l’ha fatto, altri no, e mi è sembrato (mi sembra tuttora) importante pronunciarsi…