Appunti per Luciano Anceschi

Questi sono alcuni appunti ricostruiti a memoria dell’intervento che ho fatto a braccio ieri a Vetto d’Enza al mini-convegno Luciano Anceschi, manca la mia digressione sul concetto di “maestro”, e le tre definizioni (“formatore di autodidatti” è quella che meglio lo riguarda). Ma il punto era sotttolineare come Anceschi non fosse (stato) un “critico”, ma…

Un mare di sabbia. Douglas Adams e Giovanni Semerano (con un’intervista)

E’ solo per una serie di associazioni di idee (stavo leggendo Il salmone del dubbio del geniale e ahimè scomparso Douglas Adams, sulle similitudini e differenze tra la riconoscibilità della scrittura e la definizione di “vita” (sic!), quindi un discorso strabiliante sull’inconfutabilità dell’esistenza di un Dio artificiale (sic!), e quindi sulla storia della civiltà umana come storia…

Festeggiare…

   Mentre lavoro alla revisione del Libro dei Maestri (Porte senza porta rewind), nelle pause leggo un libro bellissimo, la storia vera e incredibile di una permanenza in una tribù di aborigeni australiani, sciamani naturali che camminano ininterrottamente, cantano, pregano, si cibano di quello che trovano, comunicano telepaticamente, amano ogni essere. E’ la storia di…

“La nostra altezza è in ribasso” (per Vito Riviello, per Aldo Gargani)

Quando muore un poeta lo si dovrebbe scrivere in prima pagina. Quando muore un amico è la fine del mondo. E’ morto Vito Riviello, grande, ironico e tenero autore, tra i tanti libri, della raccolta Assurdo e familiare (Piero Manni editore). Aveva una faccia bellissima e assurda, e per me molto, molto familiare. Nato a…

Jacques Derrida, acrobata sulla corda del pensiero

Quello che segue è un mio omaggio, uscito oggi su La Stampa-Tuttolibri, a un’opera iperbolica, il cui primo volume è Jacques Derrida, Séminaire. La Bête et le Souverain. Volume 1, 2001.2002, Galilée, 480 p., 33 €Questo è il box sul libro:Jacques Derrida ha consacrato la maggior parte della sua via all’insegnamento, prima alla Sorbona, poi…